Uno strano sogno

I tuoi occhi lo hanno visto
ma non era il sogno tuo
per raggiungere quel posto
sei finito nell’oblio

Tra gli sguardi della gente
che nel buio si perdeva
ti chiedevi inutilmente
che futuro ti aspettava

Troppo carica qiell’aria
non riuscivi a respirare
una forza straordinaria
poche cosa da gridare

Non c’è più la mano calda
che accarezza la tua testa
non è mamma che ti culla
ma le onde di tempesta

Sulla spiaggia si è fermato
il tuo corpo senza vita
con il volto rassegnato
e la sabbia tra le dita

Cosa fu quel sogno strano
non è facile spiegarlo
neanche a noi che ci pensiamo
sembra semplice capirlo

Tutto quello che rimane
è una lapide scolpita
e un ricordo che fa male
verso il senso della vita

3 pensieri riguardo “Uno strano sogno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...