L’amore

Sale
lentamente
come la luce di quest’alba
su di noi

Scende
come la pioggia che ci bagna
e che rigenera la vita
che mi dai

Ti sfiora
la pelle
e se ne va

Ritorna
ti avvolge
e resta li

Sento
l’infinito
quando mi perdo nei tuoi occhi
magici

Trovo
in ogni angolo del cuore
frasi che portano il tuo nome
unico

Ti sfiora
la pelle
e se ne va

Ritorna
ti avvolge
e resta li.

Pubblicità

Mai più paura

Si racconta che
le sue piccole mani
stringevano forte un sogno
mentre tutto intorno a lui
c’era il silenzio assordante
di mille parole vuote e inutili.

Si racconta che
i suoi occhi innocenti
avevano già visto abbastanza dolore
e non c’era nessuno
in grado di spiegargli
perché fosse tutto già così difficile.

Si racconta
ma non si può dire
che chi non prova sentimenti
non ha un cuore e non può capire
perché infondo è già morto
ma non lo sa.

Si racconta che
a volte anche i cattivi piangono
ma hanno paura che sia debolezza
e hanno continuamente bisogno
di dimostrarsi forti
per non restare sopraffatti.

Si racconta
ma non lo sapremo mai con certezza
che quel sogno
stretto da quelle piccole mani
è il posto dove finalmente
nessuno avrà mai più paura.

Il tempo

Chi ha visto passare il tempo?
Le lancette di un orologio?
Il lento cammino degli astri?
Chi vede il passare del tempo?
Chi se non il battito del cuore con la vita che gli scorre dentro?
Puoi guardare le tue mani per scoprire che il tempo porta con se ogni cosa.
E la porta troppo lontano per ritrovarla o per ricordarla.
Chi può fermare il tempo?
Una fotografia che si ingiallisce e si consuma?
Un’immagine catturata da un dispositivo che resta intrappolata nella scintilla di un impulso elettrico?
E fino a quando potrai vederla?
Anch’essa si perderà nel tempo con il suo ricordo.
E il nostro amore?
Oh, questo si che resterà per sempre!
Resterà intrecciato nei tessuti infiniti del tempo.
Abbraccia il tempo stesso come l’edera fa con l’albero.
Perché?
Perché è d’amore che il tempo va imbastendo la sua trama.

Girasoli

Camminando con la mente
in un campo di girasoli
sfioravo con le dita
mille petali leggeri

Con il sole dorato alle spalle
ed il giallo splendore negli occhi
respiravo nell’aria pulita
un sapore che resta nel cuore

Camminando tra quei girasoli
che sembrava guardassero me
alla fine trovai solo terra
mi voltai per capire il perché

Non è me che guardavano quieti
sorridendo col viso splendente
ma a quel sole che scalda la vita
e che illumina i nostri pensieri

Son rimasto incantato a guardare
per un attimo anch’io girasole
riscaldato da quel suo tepore
sensazione che non so spiegare

Hai seguito paziente i miei passi
arrivando davanti ai miei occhi
e da li hai guardato il riflesso
di quel sole che scalda la vita

Ma quel sole non resta mai fermo
e spostandosi dietro di me
lo vedrò se ti guardo negli occhi
e così sarò sempre con te.

Catene

Ero io a perder tutto
in quel gioco sensa senso
ho strappato le tue ali
nascondendo la mia faccia

Costruivo la mia colpa
dietro quei sorrisi tristi
soffocavo la realtà
per morire al posto tuo

E poi trappole nel cuore
un pensiero fisso in mente
scivolava via la vita
senza rendermene conto

Finché tu non mi hai svegliato
da quell’incubo infinito
liberando la mia vita
riprendendo le tue ali

Le parole del cuore

E siamo quì
nudi come le stelle nel cielo limpido
che solo le nuvole possono coprire

e siamo belli
con i nostri sentimenti profondi
puri come l’acqua che esce da una fonte

possiamo sentire il tempo che scorre dentro di noi
e non riuscire a fermarlo
per capire di cosa sono fatti i momenti felici

e ti chiedo aiuto
aiutami
a leggere le parole che pronuncia il mio cuore tremante

quando chiudo gli occhi e ti cerco
mentre la luce di questo sole viene sopraffatta dalle tenebre
e la voce della notte ci troverà soli

E nonostante tutto ci saremo
veri come il cielo dell’estate
che solo la pioggia farà piangere

saremo forti come le marèe
che nessuno le può fermare
bagneremo di giorni felici la nostra vita

porteremo come trofeo i nostri ricordi
per capire come siamo diventati quello che siamo
e contemplare l’eco delle nostre lacrime

e ti chiedo aiuto
aiutami
a leggere le parole che pronuncia il mio cuore tremante

Credi

Credi nelle lacrime
capaci di cambiarti
che bagnano i pensieri
lasciando acceso il cuore

Credi agli occhi puri
di chi ti guarda dentro
e sente ciò che provi
perché ti vuole bene

Credi negli abbracci
più forti del dolore
che cambiano la vita
facendoti volare

Credi nei sorrisi
sinceri come il sole
che sbocciano spontanei
in chi ti sa capire

Il senso della vita

Disegneremo emozioni
per farle vivere nel cuore di qualcuno

Proprio quando non c’è niente
stringiamo tra i denti il nostro futuro

Nascondiamo segretamente certi dolori
che si muovono dentro di noi senza meta

Vengono spesso a ricordarci chi siamo
sciogliendo i nodi che il tempo crea

E le lacrime che spesso ci custodiscono
sanno bene cosa diventeranno le nostre paure

Sanno bene che domani saremo più forti
mentre il tempo ci guarderà con ammirazione

Le mani tremanti finalmente si apriranno
lasceranno volare via tutti i sogni

E sarà li che coglieremo il senso
sarà li che capiremo il senso della vita

Persi

Che cosa ti ho lasciato
Nel cuore o nella mente
Che cosa mi hai lasciato
Io non ricordo niente

Se tutta la mia vita
È in un monolocale
Perché lo sai che indietro
Non si può più tornare

Si smontano i castelli
La fantasia cos’è
Siamo rimasti vuoti
Sospesi dai perché

Ti ho persa nei ricordi
E nella nostalgia
Mi perdi mentre il tempo
Ci sta portando via

Rimane quell’abbraccio
Le lunghe passeggiate
E un maledetto sbaglio
Scolpito nella mente

Ha spento la scintilla
Che resisteva tenue
Residuo di una voglia
La voglia di lottare

La voglia di chiamarti
Parlare un po con te
Spiegarti le ragioni
E tutti i miei perché

Ti ho persa nei ricordi
E nella nostalgia
Mi perdi mentre il tempo
Ci sta portando via

Vuoto a perdere

Ho guardato in fondo al cuore, per vedere se c’era ancora passione.
Ho trovato molti ricordi che la soffocavano.
Ho sciolto ciò che era legato forte e ho provato dolore.
Ho pulito la mia coscienza pitturandola di bianco.
L’ho trovata infine finta e pronta a farmi ancora sentire sbagliato.
Ho preso i giorni tristi e li ho calpestati distrattamente.
Le parole rimbalzavano nella mente, sempre quelle, sempre le stesse.
Ne ho cercate altre come quando si pesca con una rete.
E ho sentito ancora dolore.
Mi sono guardato attorno,
mi osservavano tutti come se stessi per dire qualcosa di importante.
Lo facevo per non deluderli, ma ingannavo me stesso.
E ora che ho imparato cos’è il silenzio, ora so cos’è il freddo. Ora che ho imparato cosa c’è nei gesti e negli sguardi, ora sono pronto ad ascoltare.
E tu, che non hai capito ancora il perché, tu hai tutto il tempo per capire cos’è quel gran vuoto che ora sentirai.

Molto lontano

Voglio andare lontano
Dove il tempo si perde
Tra le nuvole e il vento
Troverò la mia essenza

Voglio andare nell’eco
In vallate sperdute
Per cullarmi nel suono
Di quest’anima errante

Lo farò dolcemente
Con le ali spiegate
Con la voce sognante
E la pace nel cuore

Voglio andare lontano
Trascinando i ricordi
Come fossero errori
Da non fare mai più

Salirò sulle vette
Di montagne maestose
Che si vedono alte
Tra le foglie sospese

Lo farò dolcemente
Con le ali spiegate
Con la voce sognante
E la pace nel cuore

Come una fortezza

Misteriosa torre
Antica dimora

Dómini incontrastata
Sotto nubi possenti

Fortezza sicura
Resisti nel tempo

Saldamente ancorata
Su rocce massicce

Che il mio cuore possa
In qualche misura

Tra le insidiose rocce della vita
Ergersi alto e forte

Ne nuvole ne vento
Potranno scioglierlo

Solo illuminato
Dal sole e dalla luna

Mia vita
e mia essenza

Piccolo grande cuore

Aveva gli occhi di chi non si arrende mai, le mani sempre indaffarate.
Passava i suoi giorni a schivare i guai e le sue notti immerso nei pensieri.

Perché tutto è destinato a cambiare e se non cambi resti intrappolato nei labirinti del passato.

A volte uno sguardo è fatto di parole.

Si circondava di felicità per non accorgersi di essere solo e si nascondeva dietro i suoi sorrisi. Aveva un cuore grande, ma non abbastanza grande da farci entrare tutti.

L’amore non è un posto in cui restare soli.
La vita non la puoi vivere se non sei disposto a morire.

Si circondava di felicità per non accorgersi di essere solo e si nascondeva dietro i suoi sorrisi.
Aveva un cuore grande, ma non abbastanza grande da farci entrare tutti.

Voglia di riscatto

Ho visto in te una forza
nascosta tra i pensieri
che aspetta di svegliarsi
e di portarti via

Ho visto nei tuoi occhi
e nelle tue parole
la voglia di riscatto
che non credevi più

Se non ti fermi adesso
se non ti fai schiacciare
dal peso del tuo cuore
ti risolleverai

Rafforza quelle mani
regalati un sorriso
affronta il tuo domani
e non ti fermerai

Ho visto la tua forza
nascosta tra i pensieri
non la potrai fermare
ti risolleverà.