È freddo

Ho steso la mano
tra le frasi della gente
ma ho sentito solo freddo.
Tra le mie braccia tese
ho raccolto l’ultima emozione.
Ho aperto gli occhi
tra le sfumature grigio scuro
ed ho visto il tuo sorriso.
E vorrei coprirmi
anche solo di colori
caldi come le tue labbra
in questo gelido errante mare.

Pubblicità

Indifferenza

Ho accarezzato un idea
come si accarezza una stoffa
ho lasciato che piangesse
non erano le mie lacrime

Ho attraversato una città
senza vederne la bellezza
ho scosso la testa piano
nessun motivo per cui tornare

E tutto si consuma lentamente
sotto i nostri occhi distratti
tutto si riveste di brillanti
di colori e luci scintillanti

Possiamo sentirne il rumore
assaporarne il sapore che rimane
amaro un tempo e oggi insipido
pieno di fastidiose sensazioni

Indifferenti si sorvola
sia la notte che il giorno
lasciando dietro di noi
ciò che non vogliamo sapere

Dentro gli occhi

Giocavamo in mezzo al verde
con la palla oppure niente
correvamo in mezzo al grano
in mezzo al blu

Dentro gli occhi l’avventura
senza tempo ne paura
tra le mani la natura
e niente più

Poi qualcosa ci ha cambiato
qualche cosa si è perduto
non ricordo se ero solo
o c’eri tu

Mentre guardo le mie mani
che si muovono più lente
ma ci penserò domani
sono scherzi della mente

E con gli occhi vedo cose
che mi lasciano perplesso
sono spine con le rose
me ne accorgo solo adesso

Giocavamo in mezzo al verde
ma non è rimasto niente
correvamo in questo cielo
in mezzo al blu

Mi ricordo un’avventura
mi ricordo la paura
mi ricordo che piangevo
e niente più

Poi qualcosa ci ha cambiato
qualche cosa si è perduto
ma ricordo che ero solo
e c’eri tu

Mentre guardo le mie mani
che si muovono più lente
ma ci penserò domani
sono scherzi della mente

E con gli occhi vedo cose
che mi lasciano perplesso
sono spine con le rose
me ne accorgo solo adesso

Nessuno mai

Anche nonostante il fatto
Che facciamo i conti
Con la crudeltà
Siamo gli eroi che credono che un giorno non ci sarà più

Vuoti senza più colore
Gli occhi della gente
Senza umanità
Li troverai nel freddo di un saluto dato a chi sa chi

E non rimane che difendersi
da chi diceva di proteggerci

Mai
Nessuno mai ce lo dirà
Che tutto questo non ha senso e non cambierà mai

Mai
Nessuno mai ce lo dirà
Che siamo noi a cambiare prima o poi

Quante squallide figure
Dietro la facciata
Si nascondono
Eppure sai che anche nei sorrisi troverai il dolore

Una luce non si accende
se non c’è nessuno
nell’oscurità
E quante luci e quanti riflettori tutti su di noi

E non rimane che difendersi
da chi diceva di proteggerci

Mai
Nessuno mai ce lo dirà
Che tutto questo non ha senso e non cambierà mai

Mai
Nessuno mai ce lo dirà
Che siamo noi a cambiare prima o poi

Sei tu

Sei tu che mi hai aperto gli occhi
e tu che non mi lasci mai
Sei tu che mi conosci a fondo
e tu che non ti stanchi mai

Sei tu il dono della vita
e tu che resti come sei
Sei tu ragione mia di vita
e tu sei tutto ciò che ho

Non vedi che la vita è nostra?
Che tutto è sempre stato nostro
Non vedi che saremo eterni?
Che niente scioglierà i legami

Sei tu
semplicemente tu

E resto quì

In quest’angolo di mondo
dove tutto si consuma
il pensiero non si ferma
e vola via

In questo fragile universo
siamo tutti troppo stretti
rincorriamo l’allegria
che vola via

Cosa sono non lo so
forse un angelo smarrito
sceso in terra per salvarti
e che si è perso nei tuoi occhi
nel tuo cielo
tra le tue mani
sulle tue labbra

E resto quì

In quest’angolo di mondo
dove tutto è capovolto
il pensiero non si ferma
e vola via

In questo fragile universo
siamo tutti un po’ speciali
con un sogno da scartare
che vola via

Cosa sono non lo so
forse un angelo smarrito
sceso in terra per salvarti
e che si è perso nei tuoi occhi
nel tuo cielo
tra le tue mani
sulle tue labbra

E resto quì

Come nei pensieri

Chiudi gli occhi
quando la clessidra partirà
sarà un sogno senza colori
ma questo non ti stupirà

a volte lo sai
si a volte lo sai
che vorresti fosse
come nei pensieri tuoi

Ascolta bene
potrai sentire ogni granello
che nel riempire un vuoto
ne sta creando un altro

a volte lo sai
si a volte lo sai
che vorresti fosse
come nei pensieri tuoi

L’amore

Sale
lentamente
come la luce di quest’alba
su di noi

Scende
come la pioggia che ci bagna
e che rigenera la vita
che mi dai

Ti sfiora
la pelle
e se ne va

Ritorna
ti avvolge
e resta li

Sento
l’infinito
quando mi perdo nei tuoi occhi
magici

Trovo
in ogni angolo del cuore
frasi che portano il tuo nome
unico

Ti sfiora
la pelle
e se ne va

Ritorna
ti avvolge
e resta li.

Se guardi me

Il respiro sospeso
sopra mille parole
E le mani tremanti
che non riesco a fermare

Mentre abbraccio il sole
Che riscalda come gli occhi tuoi
Se guardi me

È spuntato un sorriso
che mi ha preso per mano
Si diverte a portarmi in un posto lontano

Dove abbraccio il sole
Che riscalda come gli occhi tuoi
Se guardi me

La chiave

Sul comodino uno scrigno chiuso a chiave
un piccolo forziere che racchiude un tesoro
so bene il contenuto ma non so che cosa farci
lo davano in regalo senza chiave per aprire

Ha il potere di assorbire e catturare i tuoi pensieri
ne rimangono rinchiusi e certe volte fan rumore
se lo scuoti con le mani sembra vuoto e senza peso
tanto che non sai che farci sembra solo da buttare

Hai scoperto la mia anima guardandomi negli occhi
mi hai detto: “sono io, anche se non mi conosci”.
Hai trovato in me una chiave, mi guardavi e non parlavi
Ha aperto quello scrigno liberando il contenuto

C’eri tu ed il futuro che aspettavano pazienti
Tutti i sogni accantonati in attesa di volare
Ora insieme costruiremo tutto ciò che sognavamo
Sarà nostro tutto quello che potremo realizzare

Cambiare? No, grazie…

Quel rumore fastidioso sono io
che parlo a te
ma mi accorgo ad ogni modo che comunque
non servirà
oh no!
non servirà…

Muri di concetti vuoti sorgono
in mezzo a noi
che suscettibile difendi le tue idee
dalla realtà
oh no!
dalla realtà…

E volo verso il blu
malgrado non ci sei più
che sei rimasta per terra
a guardare la guerra
tra la gente “normale”
ma che mondo banale!

Difendi il tuo mondo che
hai costruito per te
e che nessuno lo tocchi
mentre hai chiuso anche gli occhi
per non farlo cadere
che fatica cambiare!

Girasoli

Camminando con la mente
in un campo di girasoli
sfioravo con le dita
mille petali leggeri

Con il sole dorato alle spalle
ed il giallo splendore negli occhi
respiravo nell’aria pulita
un sapore che resta nel cuore

Camminando tra quei girasoli
che sembrava guardassero me
alla fine trovai solo terra
mi voltai per capire il perché

Non è me che guardavano quieti
sorridendo col viso splendente
ma a quel sole che scalda la vita
e che illumina i nostri pensieri

Son rimasto incantato a guardare
per un attimo anch’io girasole
riscaldato da quel suo tepore
sensazione che non so spiegare

Hai seguito paziente i miei passi
arrivando davanti ai miei occhi
e da li hai guardato il riflesso
di quel sole che scalda la vita

Ma quel sole non resta mai fermo
e spostandosi dietro di me
lo vedrò se ti guardo negli occhi
e così sarò sempre con te.

Credi

Credi nelle lacrime
capaci di cambiarti
che bagnano i pensieri
lasciando acceso il cuore

Credi agli occhi puri
di chi ti guarda dentro
e sente ciò che provi
perché ti vuole bene

Credi negli abbracci
più forti del dolore
che cambiano la vita
facendoti volare

Credi nei sorrisi
sinceri come il sole
che sbocciano spontanei
in chi ti sa capire

Dimmi cosa c’è

Seguendo il link riportato sopra potrete vedere il video su cui ho realizzato questo testo

In un libro che
Non ha pagine
Ma coriandoli
Da buttare via

Ho trovato te
In un angolo
Come un pugile
Che non lotta più

Dimmi che cos’è
Dentro gli occhi tuoi
Dentro l’anima
Che si illumina

Dimmi che cos’è

Ti porterò via
Da questa città
Che non vive più
Che non ride più

Ce ne andremo via
Senza perderci
Così fragili
Così liberi

Dimmi cosa c’è
Tra le braccia tue
Che mi stringono
E non mollano

Dimmi cosa c’è
Dedicata a chi mi vuole bene

Senza rimedio

Le parole sono come lacci
che legano l’anima
e i tuoi occhi così intensi
stringono come nodi
senza ritorno
senza rimedio

Le parole sono come scivoli
che attirano l’anima
e il tuo sguardo così profondo
mi porta verso di te
senza ritorno
senza rimedio

Le parole sono come una melodia
che cattura la mente
e la tua voce è così piacevole
avvolge i miei sensi
senza ritorno
senza rimedio

Universi paralleli

C’è un posto in cui ci teniamo per mano

Che doveva esistere lo abbiamo deciso nel giorno in cui ci siamo visti

Una dimensione che ci appartiene
In cui viviamo quando ci guardiamo negli occhi
Quando ci sfioriamo con i nostri pensieri

Perché ogni tuo sguardo è sempre la prima volta
E non posso farne a meno

Siamo qualcosa di meraviglioso
Non c’è niente di più bello

E se c’è è perché lo stiamo inventando noi

Voglia di riscatto

Ho visto in te una forza
nascosta tra i pensieri
che aspetta di svegliarsi
e di portarti via

Ho visto nei tuoi occhi
e nelle tue parole
la voglia di riscatto
che non credevi più

Se non ti fermi adesso
se non ti fai schiacciare
dal peso del tuo cuore
ti risolleverai

Rafforza quelle mani
regalati un sorriso
affronta il tuo domani
e non ti fermerai

Ho visto la tua forza
nascosta tra i pensieri
non la potrai fermare
ti risolleverà.